Di Anna Volpi e Elena Giordano

Una nuova esperienza

Ciao a tutti, siamo Anna ed Elena due ragazze di seconda e in questo articolo vi racconteremo l’esperienza che stiamo vivendo in questo secondo quadrimestre: il teatro, un lavoro interdisciplinare diretto dall’attrice Raffaella Meregalli. Ogni anno tutti gli alunni delle classi seconde si ritrovano, per tutto il secondo quadrimestre, in aula magna per provare le […]

Ciao a tutti, siamo Anna ed Elena due ragazze di seconda e in questo articolo vi racconteremo l’esperienza che stiamo vivendo in questo secondo quadrimestre: il teatro, un lavoro interdisciplinare diretto dall’attrice Raffaella Meregalli.

Ogni anno tutti gli alunni delle classi seconde si ritrovano, per tutto il secondo quadrimestre, in aula magna per provare le varie parti dello spettacolo. Queste lezioni di teatro si svolgono durante le ore di italiano, nelle quali ogni classe lavora alla sua parte per unirle poi nello spettacolo, nelle quali si uniranno poi anche le parti delle scenografie, create nelle ore di arte e la colonna sonora creata nelle ore di musica.

Quest’anno stiamo interpretando un poema epico: “Le Argonautiche”. Questo libro, scritto da Apollonio Rodio, parla di un gruppo di Eroi che, per far conquistare il trono a Giasone, devono recuperare il tanto bramato vello d’oro a Eea, in Colchide.

Questa esperienza aiuta gli alunni a crescere e ad esprimersi attraverso linguaggi e modi diversi, stimola la conoscenza e la creatività, aiuta a creare rapporti e legami nella classe e ad essere più responsabili. Inoltre il mondo del teatro fa in modo che anche le persone più timide e introverse si buttino in questa esperienza e che riescano ad aprirsi.

Noi e i nostri compagni pensiamo che il teatro sia principalmente un’esperienza positiva perché alcune persone possono scoprire una nuova passione, esprimere le proprie idee ed imparare ad essere se stessi; altri pensano che questa esperienza sia negativa perché dovrebbe essere lasciata la possibilità di scegliere se partecipare o meno.

Corrierino | Articoli correlati

Uno spazio di confronto, espressione e crescita per i ragazzi

01 Ago 2023

Di Chiara Merello

La tua vita e la mia – Don Alberto Ravagnani

 RIASSUNTO: Federico ha quasi diciassette anni e vive in una bella casa nel centro di Busto Arsizio. Più volte a settimana frequenta l’oratorio insieme ai suoi amici e al fantastico e originale Don Andrea. Riccardo, invece, i diciotto anni li ha già compiuti e vive nella periferia della città insieme alla sorellina e alla madre […]

01 Ago 2023

Di Anna Volpi e Miriam Santambrogio

La festa di fine anno

Ogni anno, alla fine della scuola facciamo una festa per concludere il percorso scolastico. La festa si svolge in questo modo: al mattino, appena arrivati si celebra la messa in giardino, poi si entra in classe per fare la merenda e l’intervallo. A metà mattina gli alunni preparano e allestiscono le aule con i lavori […]

01 Ago 2023

Di Beatrice Balbo

Ravioli e tè

Ho sempre trovato interessante leggere delle tradizioni di altri popoli, soprattutto quelle poche conosciute (o comunque delle quali nessuno parla molto). In questo articolo ho deciso di parlare della mia preferita finora: il yum cha. Sono venuta a conoscenza di questa tradizione nel modo più banale possibile, cioè andando a mangiare in un ristorante cinese. […]