Di Gioele Galletta

Un asteroide all’incrocio

Trovare asteroidi nel Sistema solare interno è una sfida osservativa molto difficile. Gli astronomi hanno a disposizione solo due brevi finestre di 10 minuti ogni notte durante il crepuscolo (luminosità limitata e incerta del cielo nei momenti susseguenti al tramonto del sole). Per osservare quest’area devono fare i conti con un cielo di fondo ancora luminoso […]

Trovare asteroidi nel Sistema solare interno è una sfida osservativa molto difficile. Gli astronomi hanno a disposizione solo due brevi finestre di 10 minuti ogni notte durante il crepuscolo (luminosità limitata e incerta del cielo nei momenti susseguenti al tramonto del sole). Per osservare quest’area devono fare i conti con un cielo di fondo ancora luminoso a causa del Sole. Queste osservazioni sono molto vicine all’orizzonte, il che significa che gli astronomi devono osservare attraverso uno spesso strato di atmosfera terrestre, che può offuscare e distorcere ancora di più la visuale .                                      

Nel 2022 gli astronomi avvistarono tre asteroidi, tra cui il  più pericoloso: il 2022 AP7. Quest’ultimo è un asteroide di 1.5 chilometri di larghezza con un’orbita che un giorno potrebbe metterlo sulla rotta della Terra. Per le sue dimensioni rientra nella categoria dei cosiddetti asteroidi “killer di pianeti”

Gli altri due invece, denominati 2021 LJ4 e 2021 PH27, hanno orbite che rimarranno interne a quella terrestre.

Le osservazioni sono state effettuate con la camera DeCam. Questo strumento può coprire ampie aree di cielo a profondità non raggiungibili con telescopi più piccoli, permettendoci di andare più in profondità, coprire più cielo e sondare l’interno del Sistema solare in modi mai fatti prima».Oltre a rilevare asteroidi che potrebbero rappresentare una minaccia per la Terra, questa ricerca rappresenta un passo importante verso la comprensione della distribuzione dei piccoli corpi nel nostro Sistema solare. Gli asteroidi più lontani dal Sole rispetto alla Terra sono più facili da individuare. Per questo motivo, questi asteroidi più lontani tendono a dominare gli attuali modelli teorici(strutture che indirizzano l’osservazione, l’analisi, la descrizione, l’interpretazione dei fenomeni e guidano l’intervento e la sua valutazione).

Corrierino | Articoli correlati

Uno spazio di confronto, espressione e crescita per i ragazzi

23 Apr 2024

Di Giorgia Segat

Un racconto per te – Il calendimaggio

Se amate scrivere e comunicare messaggi profondi, questa iniziativa fa proprio al caso vostro! Il Calendimaggio è un concorso di scrittura a cui sono invitati a partecipare i ragazzi di seconda e terza media – che possono proporre poesie – e delle scuole superiori, i quali possono presentare sia una poesia sia un testo in prosa. Tra tutti, […]

23 Apr 2024

Di Alessandro Gatti

“Federico il grande” di Alessandro Barbero

Ho la passione della storia perché con mio padre parliamo di storia contemporanea, guardo spesso il telegiornale e sempre prima di andare a dormire ascolto i podcast del professor Alessandro Barbero: Ho deciso di leggere questo libro dal titolo “Federico il grande” per approfondire un nuovo argomento. Il libro inizia descrivendo il momento storico nel […]

23 Apr 2024

Di Elisa Mauri

Il Castello Sforzesco

Ciao, oggi volevo raccontarvi una gita che ho fatto con la scuola al Castello Sforzesco. La mattina del 14 febbraio 2024 sono andata a scuola e una volta che siamo arrivati tutti ci siamo incamminati verso la stazione.  Arrivati alla stazione abbiamo preso il treno e poi la metro. Quando siamo arrivati davanti al Castello […]