Di Diletta Tomasello Crespi

Luka Modrić

Luka Modrić nasce il 9 settembre del 1985 a Zara, in Croazia. La sua infanzia non è delle più semplici, in quanto deve subire le conseguenze degli orrori della guerra tra Serbia e Croazia, durata dal 1991 al 1995. Ha solo sei anni quando assiste con i suoi stessi occhi all’assassinio del nonno. È in […]

Luka Modrić nasce il 9 settembre del 1985 a Zara, in Croazia. La sua infanzia non è delle più semplici, in quanto deve subire le conseguenze degli orrori della guerra tra Serbia e Croazia, durata dal 1991 al 1995. Ha solo sei anni quando assiste con i suoi stessi occhi all’assassinio del nonno. È in questi anni che si avvicina al calcio. Inizia a giocare in un parcheggio di un hotel della sua città, dove i rifugiati croati vengono accolti e aiutati.                 A calcio gioca sempre più frequentemente e diventa anche più forte dei ragazzi più grandi. Si capisce subito che ha un talento fuori dal comune perché riesce ad “addomesticare” la palla in modo straordinario; viene notato dall’allenatore dell’NK Zadar, squadra di Zara. All’età di sedici anni entra a far parte della squadra della Dinamo Zagabria (la squadra della capitale croata) e dopo aver militato per un anno nelle giovanili viene ceduto in prestito allo Zrinjski Mostar, nel campionato bosniaco: a diciotto anni viene nominato miglior giocatore del campionato nazionale. Successivamente passa all’Inter Zapresic, nella Prva HNL, per poi essere richiamato dalla Dinamo Zagabria.Impiegato in un 4-2-3-1 (numerazione che indica la disposizione dei giocatori in campo) in cui gioca a sinistra, Luka Modrić si dimostra un ottimo playmaker e regista. Complici le sue performance, nel 2008 la squadra della capitale croata si aggiudica il campionato con ben ventotto punti di distacco rispetto alla seconda classificata, vincendo anche la coppa nazionale. In questo periodo, per il suo stile di gioco e per le sue caratteristiche fisiche viene soprannominato il Johan Cruyff croato. dopo molti spostamenti fra croazia, inghilterra, spagna e francia ora gioca nel Real Madrid.

Corrierino | Articoli correlati

Uno spazio di confronto, espressione e crescita per i ragazzi

01 Ago 2023

Di Sophia Gomez, Anna Volpi e Elena Giordano

MIND

Nel mese di Dicembre le nostre prof. di matematica hanno scelto 14 studenti per un progetto chiamato MIND (milano innovation district) che consisteva nel sviluppare varie idee creative sulla salute e sul benessere psicologico della persona.  Molti di noi hanno provato curiosità, entusiasmo, agitazione, sorpresa e determinazione per la nuova esperienza propostaci. Dopodiché abbiamo letto […]

01 Ago 2023

Di Stella Regalzi, Sara Latino e Eleonora Giudici

Intervista ai prof!

Ciao a tutti. Siamo tre ragazze di seconda media e oggi abbiamo fatto un’intervista a quattro dei nostri prof: il prof. Bianco, il prof Matteoni  e la prof. Torriani che insegnano italiano, storia e geografia, e la prof. Corticelli, che insegna educazione artistica. Quale Liceo o Istituto ha frequentato? Qual’era la sua materia preferita alle […]

01 Ago 2023

Di Stella Regalzi e Sara Latino

Il Centro di Arese

Ciao a tutti! Siamo Stella e Sara e in questo articolo vi parleremo del centro di arese. E’ nato il 13 aprile del 2016 ad Arese, in provincia di Milano. E’ il centro commerciale più grande e più famoso d’Europa,  perché comprende 200 negozi, per un totale di 93 mila m² di superficie. Il proprietario […]