Piano Triennale dell’Offerta Formativa

Progetto Educativo di Istituto

Scuola Secondaria di Primo Grado Paolo VI

1. L’offerta formativa della Scuola è centrata sull’Educazione; essa avviene in un rapporto tra due persone in cui un adulto suggerisce dei passi da percorrere ad un giovane. Scopo dell’educazione è la crescita della persona, intesa come soggetto unico, irripetibile e libero.
Il rapporto educativo si esplicita nel far conoscere al giovane la realtà in tutti i suoi aspetti, introducendolo alla comprensione del suo significato.

 

2. L’alunno che giunge alla scuola secondaria di I grado è una persona che vive il passaggio dall’infanzia all’adolescenza; il cambiamento investe l’esistenza in modo forte e assolutamente originale per ciascuno. Nascono in lui nuove esigenze, prende maggiore coscienza di sé, comincia a paragonare il proprio bisogno di verità, bellezza, giustizia con quanto ricevuto dall’educazione familiare e scolastica. In particolare, diversamente da ciò che accadeva nel precedente ciclo scolastico, chiede continuamente ragioni e motivazioni riguardo a quanto gli viene proposto. Primo compito della scuola è dunque non tradire questa esigenza di senso della persona ma educarla ed accompagnarla dandole corpo e consistenza. Gli adulti che lavorano nella scuola desiderano formare un ragazzo curioso e aperto di fronte al reale, teso al futuro, disposto e seguire e a coinvolgersi personalmente in ciò che gli viene proposto.

 

3. La scuola, a differenza di altri ambiti educativi, introduce a scoprire la grandezza della realtà e del suo significato attraverso le discipline, cioè attraverso metodi e linguaggi diversi. Ogni disciplina ha una sua valenza educativa e richiede un apprendimento ricorsivo capace di mettere a fuoco i nodi del sapere: l’andare a fondo delle cose le rende paradigmatiche, struttura e aiuta la persona ad acquisire un modo di procedere corretto. Ciò permette di imparare un metodo.

 

4. Gli adulti, coscienti del proprio compito educativo e professionale, da un lato svolgono un lavoro di confronto tra loro e con realtà esterne alla scuola che porti a riflettere e valutare il proprio operato, dall’altra accompagnano i ragazzi nel cammino di crescita e di conoscenza attraverso una presenza significativa, competente e autorevole. La loro preoccupazione educativa riguarda tutti gli aspetti della vita scolastica: quelli legati alla crescita della personalità, all’apprendimento, all’attenzione ai compagni e a tutte le persone coinvolte nella scuola, agli ambienti, alle attrezzature utilizzate, per educare al gusto della bellezza ed alla valorizzazione di ogni particolare. Gli adulti infine sono impegnati a far comprendere le ragioni delle regole che necessariamente devono organizzare la convivenza tra le persone.

 

5. Tutto ciò avviene attraverso un contesto comunitario. Il ragazzo coglie la positività del reale dentro le relazioni con compagni e insegnanti. La scuola è il luogo che permette di percorrere la strada, che sostiene e corregge, in una esperienza umana la cui peculiarità è l’apprendimento, ma che si riverbera sulla vita intera dell’adolescente.
In tal senso il processo educativo che avviene a Scuola tiene conto del lavoro svolto in famiglia, che rimane il luogo principale della crescita della persona. Questo si esplicita in un dialogo tale per cui essa possa sentirsi partecipe di quanto viene proposto a Scuola, mantenendo un rispetto delle diverse funzioni per garantire una libertà di giudizio.

La scuola

Scuola Secondaria di I grado
Via A. Diaz 40
20017 Rho (MI)


Privacy Policy

Cookie Policy

Numeri utili

  02.9302371
segreteria@smpaolovi.org


E’ in corso il progetto INCONTRARSI E FAR CULTURA realizzato con il contributo di Fondazione Comunitaria Nord Milano

Contattaci


 Privacy
Accetto che Paolo VI Onlus Società Cooperativa Sociale elabori i miei dati conformemente alla Informativa sulla privacy “RICHIESTA DI INFORMAZIONI.